Assistenza clienti: customercare@artiopia.com
Sei un artigiano? Apri la tua bottega digitale

Gennaio 15, 2021

DENTRO LA MATERIA N°02 – L’infinita età dell’oro

Oro, argento, metalli e pietre preziose, ma anche acciaio e rame cosa significano per uomini e donne che dalla notte dei tempi li indossano, li sognano e desiderano o semplicemente li usano?

L'oro è un materiale noto all’essere umano fin dalla preistoria. Si pensa sia il primo metallo mai utilizzato dall’uomo, ancora prima del rame, per la creazione di ornamenti e oggetti sacri. È citato negli antichi testi egizi a cominciare dal faraone Den, appartenente alla I dinastia (3000 a.C.)

Nella Bibbia il giardino dell'Eden viene descritto come attraversato da un fiume diviso in quattro rami:

«Il primo… bagna il paese di Avila, dove c'è l'oro; l'oro di questo paese è puro»

In Egitto Abramo possiede molto oro; a Mosè, nel viaggio lontano dall’Egitto, viene consigliato da Dio:

«Voi non andrete via a mani vuote. Ogni donna chiederà alla sua vicina…degli oggetti d'oro e delle vesti. Voi ne ricoprirete le vostre figlie e i vostri figli»

Secondo il Vangelo i Magi portano in regalo a Gesù oro per indicarne la regalità, nel Buddhismo è inserito nei sette tesori al pari della fede e della retta convinzione.

Anche l’antica Grecia ne riconosce le preziose caratteristiche:

«L'oro è il figlio di Zeus, che non tarme né vermi mangiano. L'oro scorre dalla sua stessa forza.» (Odi di Pindaro).

Il valore dell’oro è stato usato come base per le valute da molti popoli a cominciare dall’antico regno della Lidia, in Asia Minore, governata dal re Creso che coniò le prime monete della storia tra il 560 e il 546 a.C.

Così, attraverso i secoli, per le sue caratteristiche di resistenza, lucentezza e durevolezza, questo metallo splendente ha assunto il valore simbolico di lealtà, regalità e purezza ed è stato usato nei più diversi ambiti, oltre l’oreficeria, come, ad esempio, odontoiatria e elettronica.

Insieme ad altri materiali tradizionali o innovativi come argento, rame e acciaio costituisce da sempre un elemento fondamentale dell’arte della gioielleria.

Questi importanti elementi di bellezza, moda e stile svolgono un ruolo non secondario dal punto di vista antropologico, sociologico e psicologico. Infatti, diverso tempo prima dell’avvento della scrittura, alcune popolazioni concepivano il corpo, e il passare del tempo su di esso, come la differenza tra parti dure e molli: la durezza sta a indicare l’eterno, l’incorruttibile, le parti dure degli animali che non si mangiano, come ossa, artigli e zanne; la morbidezza tutto ciò che è fragile, si decompone e disfa. Da qui l’usanza di adornare orecchie, labbra e narici con oggetti duri per simboleggiare forza e comunicarla a sé e agli altri e di usare preziosi e eterni monili per facilitare il viaggio nell’aldilà.

Anche la corona usata da re e imperatori europei accostava materiali duri e incorruttibili come oro e pietre preziose al fragile corpo dell’uomo per comunicare forza e eternità; i Bororo del Brasile usano coprire e adornare le parti molli del corpo con diversi materiali duri e incorruttibili per evitare che siano danneggiate da malefiche creature; per i nativi del Canada adornare bocca e orecchie con dischi rigidi significa dare maggiore senso e importanza alla parola che viene pronunciata e ascoltata attraverso questi organi.

In tempi e luoghi più vicini a noi ritroviamo l’associazione tra pietre preziose e influenze magiche o quella dell’oro con il sole perché portatore delle sue qualità visibili e invisibili, richiamata da Levi-Strauss nel libro “Pensiero selvaggio”.

Modi di pensare sicuramente estremi, ma che dimostrano il ruolo dei gioielli e dell’oro nella nostra cultura per rafforzare il corpo e lo spirito nel momento in cui ci poniamo in comunicazione con la società. Mettendo in rapporto la vita con l’eternità, gli oggetti più preziosi resistono e si tramandano nel tempo, oltre la nostra esistenza, per giungere alle generazioni future.

La società occidentale moderna, dunque, considera l’oreficeria una vera e propria arte, e l’oggetto in oro, il materiale più nobile, diventa un’opera nata dal genio e dalla creatività di mani esperte e di tecniche tramandate nei secoli unitamente, in epoca recente, all’utilizzo di moderne tecnologie.

Le opere di arte orafa di Aliani e Perini e di Microfficina, ciascuno interpretando a proprio modo una tradizione più che millenaria, sono portatrici di questa storia e queste caratteristiche donando a chi li indossa la sensazione di sicurezza, unicità, positività e benessere. Questi artigiani, attraverso l’attenta ricerca di nuove tecnologie e la riscoperta di antiche tecniche, creano pezzi e collezioni uniche e originali che ci fanno sentire a nostro agio con noi stessi e con il mondo che ci circonda, donandoci sensazioni di gratificazione e autonomia.

L’arte orafa, infatti, è diversa da tutte le altre discipline in quanto le sue opere vengono indossate, e quindi esposte, direttamente dalla stessa persona “fruitrice”: un gioiello assume le sembianze di opera d’arte solo quando viene indossato, ma a differenza di altri accessori come scarpe, borse, foulard, è fatto per durare molto a lungo nel tempo. La persona che decide di portarlo, mostra non solo i suoi gusti artistici, ma fa sua l’anima dell’oggetto, riconoscendosi in esso e comunicandolo al mondo; e ciò avviene ancor di più quando si scelgono pezzi originali o personalizzati.

Quando regaliamo un gioiello d’oro esprimiamo un sentimento o l’immagine che abbiamo della persona a cui doneremo il nostro regalo. Un modo, questo, per rappresentare una parte di noi stessi e di donarla all’altro e tutti sappiamo come sia importante in momenti particolari della vita celebrare chi amiamo con un dono prezioso e speciale.

Per tutto questo simbolismo che caratterizza l’oro, è molto importante scegliere il gioiello giusto per noi e per le persone che amiamo e sicuramente in laboratori artigianali come Aliani e Perini e di Microfficina è possibile trovare le collezioni più adatte a esprimere e comunicare il nostro modo di essere e i nostri sentimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

locationchevron-down