Assistenza clienti: customercare@artiopia.com
Sei un artigiano? Apri la tua bottega digitale

Ottobre 5, 2020

Italia e artigianato, un legame indissolubile.

“Artigianato italiano, un bene che dobbiamo difendere consapevoli del suo valore per tutto il nostro Sistema-Italia”
“L’artigianato come paradigma del nostro sistema economico. Un valore da difendere”

Proviamo a fare un esperimento. Se dico Italia cosa vi viene in mente? Con quale caratteristica (positiva) fate subito associazione?  

Sono convinto che nella maggior parte dei casi, soprattutto dal punto di vista di un osservatore esterno, magari non italiano, la prima risposta sarà la nostra arte, il nostro rinascimento, i nostri quadri o le nostre statue. E questo naturalmente non può che farci piacere e renderci orgogliosi. 

Nonostante questo, non dovrebbe essere la prima associazione. Perché nel campo artistico siamo stati primatisti, capofila per tanti anni ma non per sempre. Nella ricerca e nella scienza lo stesso. Nella medicina, nell’industria automobilistica e in tanti altri settori abbiamo avuto per periodi limitati un primato, o un parziale primato, che però spesso è andato a dissolversi coperto dalle nostre stesse inefficienze, statali burocratiche e politiche. Ma esiste un settore che combattendo contro tutto questo ha mantenuto la sua unicità e la sua forza unica è vitale: l’artigianato

Facciamo un esempio. Il quadro di un grande artista vive della propria giusta fama, ma quest’ultimo è stato possibile solo e soltanto grazie ad un impianto di artigiani che per il maestro hanno lavorato. Dal corniciaio dell'intagliatore, dal marmista al fabbro, dall’edile al vetraio… un mondo meraviglioso che si è sempre arricchito di nuove facce della stessa meravigliosa medaglia.

Facciamone un altro: le grandi industrie della nostra storia, dalle auto alla meccanica, si basano e vivono sulle piccole e medie imprese che riescono a supportarle e a creare quel know how che solo può competere con l’economicità dei concorrenti stranieri. Così come per il nostro meraviglioso tessuto della moda e della pelletteria. Tutti uniti dalla storia si ma anche da un presente che non può passare in secondo piano.

La nostra economia, sempre in crisi e sempre a lottare primariamente contro se stessa, si regge e si è sempre retta sul nostro artigianato, fatto delle sue piccole e medie imprese, delle sue difficoltà, delle sue realtà, delle sue uniche sfaccettature. Unicità e rarità che consentono di emergere anche nel mondo della quantità più che della qualità. Perché ancora oggi abbiamo interi settori che investono in Italia e non semplicemente dove il costo è minore, ad esempio nel mercato cinese? Perché ancora oggi il know how dell’artigianato italiano è tale da giustificare un costo maggiore per chi vuole quel tipo di qualità (pensiamo ancora una volta alla pelletteria in toscana, dove le grandi firme si appoggiano al nostro terziario oppure all’industria della meccanica di precisione che fa lo stesso). Non è un valore scontato, e non è un qualcosa che possiamo credere che avremo per sempre, a meno che noi stessi, con scelte istituzionali e di visione politica, non si scelga di difenderlo strenuamente.

Noi, come sistema Italia, siamo questo. Impariamo ad amarci ma soprattutto a difenderci! Senza il contributo dell'artigianato, della bottega, non ci saremmo. Ognuno, compreso il nostro sito, può e in qualche modo deve sostenere questo mondo. Il rischio di vedere perso tutto questo c’è, ma abbiamo gli strumenti per invertire questa pericolosa tendenza. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

locationchevron-down